http://marketinglegale.it/images/studio-legale-avvocati.jpg

Tag:tutela del paziente

Powered by Tags for Joomla

Studio legale avvocato | risarcimento danni errore medico malasanitĂ 

risarcimento errore medico | danni psicologici | danno permanente

Il ramo della responsabilità aquiliana vige il basilare principio secondo il quale è il creditore che deve concedere gli elementi di prova del crimine. 1.2.

L’infondatezza della motivazione è rinvenibile nella conclusiva parte secondo cui l'intervento dello specialista, o una sua azione di diagnosi, produce automaticamente un rapporto contrattuale.

Pertanto, dopo la diagnosi, prevista dal contratto, la descrizione al paziente delle conseguenze (certe o eventuali, ma non straordinarie) del trattamento o intervento ritenuti necessari dallo specialista, per i quali, se possibile, è presumibile l’obbligatorio consenso del malato all’azione di trattamento, è un dovere del quale la parte ritenuta dall’altra inadempiente deve accertare l’adempimento, pertanto spetta al medico a fronte della asserzione di trasgressione da parte dell’utente. 2.

La seconda motivazione mette in evidenza tutte le probabili carenze della descrizione, in punto di asserita presumibilità della malattia corneale generata dall'operazione di chirurgia di asportazione della cataratta, in quanto si afferma che tale presumibilità è manifestata solo dalla corte territoriale, ma non è supportata da elementi di prova che possano contraddire l’esito dei due pareri tecnici.

Dunque, riguardo alle trascorse tappe dei pareri dei due assistenti, secondo l’opinione del primo “non sussisteva nessun effetto collaterale dell'intervento chirurgico per cataratta con inserimento del cristallino in camera posteriore” e che “tale immissione, oltre ad essere molto cauta, era obbligatoria”; secondo l’opinione dell’altro consulente, in merito all'intervenuto scompenso corneale correlato a bolle, l'episodio non era “presumibile, in quanto non vi era stata l’individuazione di parti prodromiche”, altro elemento dimostrativo della natura necessaria dell’intervento suddetto.

Sei stato vittima di un errore sanitario? Chiedi il giusto risarcimento del danno medico. Contattaci adesso il nostro è un’staff formato da avvocati penalisti, civilisti, medici legali ed esperti in casi di diritto penale, civile, sanitario come: errori nei interventi chirurgici, risarcimento danni da errori farmacologici, errori medici gravi come causa di morte, mancata chance di guarigione e invaliditĂ , malasanita,  risarcimento danno estetico da errato intervento chirurgico o chirurgia plastica (danno all' immagine), morte del paziente, colpa medica, comportamento doloso del medico, errore medico in pronto soccorso, diritti del malato e vittime di errori medici, malasanitĂ , trasfusione sbagliata, ritardo diagnosi errata cancro, tumori, mesotelioma, lesioni e morte del neonato amniocentesi, danni e morte del feto e madre in parto cesareo, fissa un colloquio a Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Catania, Venezia, Verona, Messina, Padova, Trieste, Brescia, Taranto, Prato, Parma, Reggio Calabria, Modena, Reggio Emilia, Perugia, Livorno, Ravenna, Cagliari, Foggia, Rimini, Salerno, Ferrara, Sassari, Siracusa, Pescara, Monza, Latina, Bergamo, Forlì, Giugliano in Campania, Trento, Vicenza, Terni, Novara, Bolzano, Piacenza, Ancona, Arezzo, Andria, Udine, Cesena, Lecce.